News

mv5_1804_exp“Capisco che anche chi nell’era del populismo si fregia di essere anti-populista preferisce usare i social, scavalcando le assemblee rappresentative per evitarne la scocciatura”: così il consigliere di Milano Popolare Matteo Forte ha commentato il 26 febbraio in Consiglio Comunale il video del sindaco Giuseppe Sala postato lo stesso giorno sui social nel quale ha riferito di aver parlato telefonicamente con il premier Giuseppe Conte e i ministri Roberto Gualtieri e Dario Franceschini.

Nei giorni precedenti, e a inizio della seduta dello scorso giovedì, le opposizioni avevano chiesto ripetutamente che il sindaco riferisse in aula sull’emergenza sanitaria. Ciò anche per poter discutere e votare le mozioni urgenti e gli Odg con proposte per affrontare in città l’emergenza Coronavirus. Di fatto si è atteso fino alla seduta di ieri, lunedì 2 marzo, per l’intervento di Sala in aula.

Per Matteo Forte, di Milano Popolare, “a uscire indebolite da questa situazione sono la politica e le istituzioni. Dopo aver passato una settimana a postare video e foto, risulta un po’ pochino che il sindaco venga in aula a dire che si limita a fare in modo che ‘gli animi dei milanesi non si lascino prendere dallo sconforto’. Faccia anche altro, come chiedo per esempio nella mia mozione: interventi per l’igiene, la disinfezione e sanificazione dei mezzi e luoghi pubblici – flotta Atm, scuole, uffici e mercati comunali. Infine promuova un accordo territoriale in deroga, con sindacati e associazioni datoriali, in tema di flessibilità  lavorativa e oraria, vista la grave crisi che di qui a poco colpirà settori specifici come il commercio di prossimità e i pubblici esercizi“.

Mozione urgente coronavirus

Matteo Forte

Comments are closed.