News

iStockphoto(OMNIMILANO) Milano, 14 SET – “Ancora uno volta Majorino usa l’amministrazione comunale come fosse un palco per i suoi comizietti”. Lo afferma Matteo Forte, consigliere comunale popolare a Palazzo Marino. “Si apprende dai giornali di oggi che l’assessore alle politiche sociali, che nell’ultimo anno ha tagliato l’assistenza domiciliare agli anziani, i soggiorni sollievo per le famiglie con disabili a carico e ristretto l’accesso ai fondi per i malati di Sla, vorrebbe creare l’ennesimo e inutile sportello per dire alla coppie sterili in quale regione recarsi per pratiche di fecondazione eterologa gratuite. In sostanza Majorino, che non ha nessuna competenza in materia, sta equiparando la fecondazione – sebbene artificiale – ad una malattia che deve essere interamente a carico del servizio sanitario nazionale.
Quando farà la sua battaglia perché la Asl copra anche gli innumerevoli viaggi all’estero di genitori che vogliono adottare un figlio, gli riconosceremo almeno la coerenza e l’onestà intellettuale. Al momento – conclude Forte – sta solamente continuando a strumentalizzare l’amministrazione comunale per una sua propaganda personale. E ciò, ormai, a tre anni dal suo insediamento è francamente inaccettabile“. 

Matteo Forte

Comments are closed.