News

Milanopost.it(MIANEWS) Milano, 22 GEN – “Sala ha paragonato la tragica vicenda di Anne Frank a quella di Greta Thunberg. Ha paragonato cioè una tredicenne deportata a Bergen-Belsen con un’adolescente strumentalizzata da adulti che, sulle sue banalità ambientaliste, ci speculano elettoralmente.

Frank era una ebrea perseguitata dal nazismo, mentre la povera Greta è – suo malgrado – invitata e celebrata in tutto il mondo quale promotrice di un sorta di millenarismo secolarizzato e politicamente molto orientato. È del tutto evidente che quello di Sala è un paragone che insulta la memoria di chi la persecuzione l’ha vissuta e l’intelligenza di tutti noi”.

Così in una nota Matteo Forte, capogruppo di Milano Popolare a Palazzo Marino.

Matteo Forte

Comments are closed.