News

corvetto-original-x(OMNIMILANO) Milano, 25 SET – “La presentazione dei progetti ammessi e premiati dal Bando periferie sono la dimostrazione del flop della grande scommessa su cui la giunta Sala intende giocarsi la faccia”: è quanto dichiara il consigliere comunale e capogruppo di Milano Popolare, Matteo Forte, riguardo alla Commissione periferie di oggi a Palazzo Marino.

“Stiamo parlando – prosegue in una nota – di un intervento di mezzo milione con una validità fino al 31 dicembre: un qualcosa davvero di modesto rispetto all’obiettivo che il centrosinistra si era posto in campagna elettorale e che forse denuncia la difficoltà, se non il flop, di questa amministrazione sul tema. Nel merito sono anche d’accordo con l’idea di valorizzare le attività delle realtà sociali presenti nei quartieri, ma la giunta deve anche chiarire come questa iniziativa stia insieme a quella di chi ha nel nome del proprio assessorato (in particolare quello alla sicurezza e coesione sociale) la stessa finalità. Oppure come sta insieme con i meri contributi alle associazioni che nessuna giunta ha mai negato.

Il sospetto – prosegue Forte – è che la Direzione alle periferie e il delegato del Sindaco si sovrappongano al resto degli assessorati, contribuendo a frazionare le iniziative e le risorse, invece di coordinarle e fare massa critica dei finanziamenti. Del resto in pochi mesi sono cambiati i direttori: da ottobre 2016 ad aprile 2017 c’è stato Tarricone, poi revocato per passare la palla alla dg Caporello ed infine all’ingener Bina. Forse questo balletto si è verificato perché non sono chiare funzioni, competenze e limiti, finendo per inficiare con le altre direzioni e gli altri componenti della giunta che, sentendosi minacciati, evitano di fare squadra proprio sul tema su cui Sala si gioca la faccia”.

Matteo Forte

Comments are closed.