News

48639201-5773-422D-87B8-F724B21800CF(ANSA) – MILANO, 28 MAR – Commissioni consiliari del Comune di Milano sempre in modalità online e non solo in emergenza pandemica. Lo ha stabilito il Consiglio comunale di Milano che ha approvato la modifica del Regolamento delle commissioni. Il voto dell’aula rende così ordinario lo svolgimento delle sedute in modalità remota, in videoconferenza, mantenendo però la possibilità di convocare le sedute in presenza a Palazzo Marino, sede del Comune, quando concordate dal presidente della commissione, con il presidente del Consiglio comunale o su richiesta di almeno tre presidenti di gruppi consiliari o cinque componenti della commissione. La sperimentazione delle commissioni in videoconferenza era stata avviata per le esigenze dettate dall’emergenza pandemica. L’aula ha poi approvato un emendamento proposto dal consigliere Enrico Fedrighini, del gruppo consiliare Beppe Sala sindaco, che introduce la sperimentazione di sei mesi per questa misura per valutare più avanti se confermarla.

Unico voto contrario dell’aula al provvedimento quello del consigliere Matteo Forte di Milano Popolare. “Unico a votare contro la modifica del regolamento delle Commissioni consiliari che, finito lo stato di emergenza, lascia la connessione da remoto come normale modalità di lavoro e la convocazione in presenza solo occasionale ed eccezionale – ha commentato il consigliere di opposizione -. In molti interventi si è sentito giustificare il tutto con l’espressione ‘È più comodo’ ma la comodità non può essere un criterio per il funzionamento di organi democratici“. (ANSA)

Matteo Forte

Comments are closed.