News

IMG-20220221-WA0024-150x150(MIANEWS) Milano, 11 GIU – “È un po’ squallida la strumentalizzazione da parte di Roggiani del Pd della vicenda di via Bolla, che vede in ospedale una donna e due minorenni, di cui uno di due anni”, dichiara il capogruppo di Milano Popolare a Palazzo Marino, Matteo Forte.
“Come se con MM non ci fossero caseggiati che sono vere e proprie bombe ad orologeria. I guasti agli impianti antiincendio, gli ascensori fuori uso che intrappolano per mesi anziani e disabili nei loro appartamenti, le occupazioni abusive, la mancanza di interventi dei servizi sociali per consentire gli sgomberi, la cronica assenza di servizi che rendono quei caseggiati sempre più veri e propri dormitori: tutto questo è il triste comune denominatore dei palazzi di edilizia popolare. Siano essi a gestione regionale che comunale.
Non c’è nessuno esente da colpe e per questo dovremmo solo tutti chiedere scusa alle migliaia di persone che vivono in quei quartieri e rimboccarci le maniche una volta per tutte. Utilizzare da una parte Aler come una clava per colpire politicamente la Regione, purtroppo svela solo gli intenti all’origine della volontà di separarsi del Comune per conferire le case di sua proprietà ad una società di ingegneri” conclude Forte.

red

Matteo Forte

Comments are closed.