News

delpini-620x350(OMNIMILANO) Milano, 05 DIC – “Le parole sulla corruzione pronunciate oggi da mons. Delpini sono sacrosante”: così in una nota Matteo Forte, consigliere comunale e capogruppo di Milano Popolare a Palazzo Marino.

“La corruzione è un male, ma anche la cultura del sospetto che porta a moltiplicare vincoli e complicare regole lo è. Non solo gli effetti sono deleteri, perché inducono anche le persone oneste a trovare scorciatoie e vie più semplici per sopravvivere alla giungla della burocrazia, dei controlli e dei permessi. La cultura del sospetto nasconde dietro di sé anche una concezione antropologica negativa, che riduce la convivenza umana alla stregua di un branco di lupi, finendo col caricare il regolatore e la pubblica amministrazione di un potere quasi salvifico che, in realtà, non hanno”.

Conclude Forte: “Forse non è davvero un caso che questo importante richiamo sia arrivato da un vescovo di Santa romana Chiesa, quella realtà cioè che avendo la pretesa di rendere presente il divino nella storia, smitizza ogni pretesa salvifica di qualunque altra realtà temporale“.

Matteo Forte

Comments are closed.