CATEGORIE NEWS

Taxi: qualcuno getta benzina sul fuoco. Intervenga la politica

Immagine tratta dal sito ilgiornale.it(OMNIMILANO) Milano, 12 SET – “Credo che qualcuno stia gettando benzina sul fuoco”. E’ quanto dichiara Matteo Forte, consigliere comunale popolare a Milano in merito alle voci di scioperi selvaggi e ai volantini di alcune sigle. “Oggi l’Unione artigiani conferma quanto già si sentiva dire, e cioè che in ordine allo sciopero selvaggio minacciato per la settimana della moda nessuno tra i taxisti avrebbe mai proposto una simile iniziativa. Le sigle vengono definite ‘fantomatiche’ e non abbiamo motivi per non crederlo, vista l’autorevolezza dell’Unione artigiani e, soprattutto, visto lo sforzo che questa sta compiendo. Non dimentichiamo che proprio poco tempo fa questa associazione di categoria non si è limitata al lamento e alla protesta, ma stimolata della nuove sfide ha lanciato una propria app con cui da telefono e tablet un utente può accedere al servizio. Come sempre più spesso capita di costatare, ciò che manca – prosegue il consigliere di minoranza – è la politica: il mercato, la società cambiano e chi amministra deve riscrivere regole adeguate. A Milano, invece, dopo tre anni siamo ancora in attesa del Piano urbano sulla mobilità. In Consiglio stiamo ancora aspettando una visione complessiva da parte del Comune sul trasporto pubblico, che comprenda l’annoso tema del rapporto tra taxisti e i servizi di Ncc, cui si aggiunge la novità di Uber, ma anche quello del car-sharing e delle 1.100 auto in condivisione che, indubbiamente, costituisce un’alternativa agli altri due servizi”. 

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: