CATEGORIE NEWS

CAV Mangiagalli a rischio chiusura. “Majorini” di destra colpiscono ancora

imageLa Repubblica di oggi ufficializza quel che già si paventava da mesi, e cioè il rischio chiusura per lo storico Centro di aiuto alla vita della clinica Mangiagalli. Alla realtà nata dalla straordinaria Paola Bonzi, che lo scorso anno abbiamo premiato con l’Ambrogino d’oro, sono state quasi azzerate le risorse che Regione Lombardia stanziava attraverso il Fondo Nasko per le mamme che nei colloqui e nel sostegno offerti dal Cav rinunciavano ad abortire.

Quelli che oggi blaterano di difesa della famiglia tradizionale per ragioni del tutto ideologiche, ma uguali e contrarie a quelle di un Majorino che tra i suoi primi atti ha proprio abolito il bonus bebè voluto dalla Giunta Moratti, sappiano che hanno “scippato” quasi 400 mila euro ad una realtà che in trentun’anni ha fatto venire al mondo oltre 17 mila persone solo nella città di Milano. E in un Paese che nel suo complesso conta annualmente 100 mila nati in meno rispetto ai decessi.

Non voglio arrendermi all’idea che l’alternativa ad un Pd che vede Majorino aspirare a candidato sindaco sia costituita da “Majorini” di destra.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: