CATEGORIE NEWS

Formazione professionale: superare il dualismo Stato-Regione

Oggi sono stato in Galdus con il Ministro Giuseppe Valditara e l’assessore all’Istrizione di Regione Lombardia, Simona Tironi.
Nel Centro di formazione professionale presente ormai da molti anni nella zona sud di Milano, è stata presentato oggi il progetto di sperimentazione per il rilancio della formazione professionale.
Attualmente si è infatti di fronte ad una debolezza strutturale nel ciclo di studi professionalizzati, poiché conesistono dai tempi della riforma del Titolo V della Costituzione due sistemi paralleli e che non si parlano: quello di Istruzione Professionale quinquennale (IP) di competenza statale e quello di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) erogato in Lombardia per lo più da Centri di formazione professionale (CFP) accreditati da Regione e di durata quadriennale.
Nel primo canale le iscrizioni sono costantemente in calo, passando dal 18,6% dell’anno scolastico 2015/2016 al 12,1% dell’anno scolastico in corso, con una perdita in assoluto di circa 100 mila studenti.
L’obiettivo della sperimentazione, quindi, è quello di fare sinergia tra il sistema regionale (per cui il 90% degli iscritti trova lavoro finito il percorso) e gli istituti statali. Come? Portando nei secondi le aziende in classe e permettendo agli iscritti ai CFP di accedere direttamente agli Istituti tecnici superiori (ITS) o ad un percorso universitario dopo la maturità del quarto anno.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: