CATEGORIE NEWS

In Giunta almeno tre idee diverse su Atm

atm-ilsole24ore-1(OMNIMILANO) Milano, 06 LUG – “Bisogna capire cosa intenda la maggioranza quando dice che il tpl deve rimanere pubblico“. Lo chiede in occasione del dibattito in Commissione mobilità a palazzo Marino il capogruppo di Milano Popolare Matteo Forte.

“Ci sono almeno tre contenuti diversi. Uno – spiega – è quello che dice l’assessore Granelli quando spiega che Atm rimarrà al 100% di proprietà del Comune, smentendo così le voci su una quotazione in borsa della società che le malelingue attribuiscono alle volontà del titolare del bilancio; un secondo contenuto è quello che sottende l’ingresso di un’azienda statale come Fs nella gestione del servizio; un terzo è quello esposto da un altro assessore della Giunta Sala, Lorenzo Lipparini, che ha la delega alla qualità dei servizi. Il radicale Lipparini oggi ha dichiarato che ‘le gare siano lo strumento migliore per tutelare i diritti cittadini‘ e che ‘la concorrenza non indebolisce il soggetto pubblico. Al contrario, lo rafforza: liberandolo dalle clientele e restituendo all’amministrazione comunale il compito di programmare strategicamente il servizio'”.

Prosegue Forte: “Sarebbe interessante inoltre capire se Lipparini, quando parla della necessità di liberare le aziende pubbliche dalle clientele, faccia riferimento alla accuse di Bruno Rota che, sbattendo la porta prima di andare all’Atac, ha accusato il segretario del Pd metropolitano di aver tentato con ‘la sua combriccola di mettere le mani dentro Atm’. Ma questa è un’altra storia. Quel che è invece urgente capire davvero – conclude il consigliere di opposizione – è cosa abbiano in mente la Giunta e la maggioranza quando parlano di trasporto locale che rimane in mano pubblica, perché ad oggi ci sono almeno tre posizioni diverse”.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: