CATEGORIE NEWS

Milano non attira più ricchezza

“La pressione fiscale locale decresce più ci si allontana da Milano, mentre cresce più ci si avvicina. Il risultato è che chi crea lavoro e ricchezza si deve allontanare dall’area metropolitana” così Matteo Forte, consigliere comunale d’opposizione e candidato alle europee per la lista unitaria Ncd – Udc – Ppe. “Il secondo rapporto sulla fiscalità locale presentato oggi da Assolombarda, che registra nell’area metropolitana un aumento del 13% nel solo ultimo anno, conferma quanto evidenziato già lo scorso anno: la capitale economica del paese non è più attrattiva.

Le politiche intraprese dalla Giunta Pisapia negli ultimi tre anni attirano la povertà anziché la ricchezza. Se un’intera classe dirigente non è in grado – come la sinistra milanese ha ampiamente dimostrato con il suo modello ‘tassa e spendi’ – di cogliere l’occasione dei tagli imposti dalle politiche di rigore sul bilancio per rivedere il perimetro di intervento del pubblico, e valorizzare l’iniziativa dei privati nell’erogazione dei servizi, a maggior ragione l’ ancoraggio all’Europa può costruire una boccata d’ossigeno. Più Europa, e più Europa politica, significa demandare maggiori funzioni dello Stato ad un livello di governo sovranazionale creando economie di scala e liberando risorse per il sistema Paese. Si pensi cosa vorrebbe dire creare un esercito comune e rivedere i quasi 20mld di spesa che l’ Italia dedica alla difesa per un sistema di imprese che sopporta ogni anno 40 mld di Irap”.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: