CATEGORIE NEWS

Patto con produttori e sindacati. Altro che assunzioni del Comune

155F704C-C941-4D43-ADB5-493FB77F961B(MIANEWS) Milano, 17 LUG – “Più spesa corrente e meno sviluppo: questo è lo slogan di questa amministrazione e del sindaco Sala”: lo dichiara Matteo Forte, capogruppo di Milano Popolare a Palazzo Marino, a commento dell’intervista rilasciata quest’oggi su La Stampa dal primo cittadino.

“Sala oggi dichiara che il Comune ‘può dare il buon esempio’ e che per ‘far crescere l’occupazione anche attraverso l’Amministrazione’ vuole tornare a ‘internalizzare’ i servizi’. È una concezione vecchia e fallimentare, che produce solo più spesa corrente e non garantisce affatto migliori e maggiori servizi ai cittadini”.

Prosegue Forte: “Oggi l’Amministrazione non deve ergersi ad autorità morale dicendo alle imprese di prendere esempio da lei, tutt’altro. Oggi il Comune dovrebbe assumere molto di più il ruolo di regista e coinvolgere forze sociali e corpi intermedi in politiche condivise. Sul fronte del lavoro e dell’occupazione, per esempio, dovrebbe promuovere un Patto coi produttori e i sindacati per sviluppare accordi territoriali, anche in deroga alla legge, che prevedano nuova occupazione insieme alla formazione e riqualificazione professionale e a reti di welfare aziendale, che coinvolgano enti del terzo settore e servizi anche comunali già esistenti. Questo avrebbe il duplice effetto di non aumentare la spesa pubblica e mantenere, se non addirittura aumentare, i livelli occupazionali di prima della pademia. Queste sono tutte proposte contenute nel Piano integrato di politiche familiari e nel piano anti-covid ‘Milano Riparte’ che hanno qualificato l’opposizione di Milano Popolare e che giunta e maggioranza non hanno mai voluto mettere in discussione”

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: