CATEGORIE NEWS

Milano città insicura

Dopo il picconatore Kabobo che ha ucciso tre persone, gli assaltatori di via della Spiga che in pieno centro svaligiano una gioielleria a colpi di bombe molotov per un valore totale di 10 milioni, la scorsa notte due anziani sono stati trattenuti, minacciati e derubati in viale Padova. Ma per la sinistra il tema sicurezza non compete al Comune, ma sono solo affari dello Stato. Anzi, nella discussione sulla sicurezza, tenutasi in Consiglio lunedì sera, il Sindaco è scappato. Avevamo spostato la seduta da giovedì scorso a luned’ 13 per permettere a Pisapia di partecipare. Tuttavia ancora una volta siamo stati presi in giro: se non era per l’opposizione che ha richiesto di sospendere la discussione per permettere al Sindaco di adempiere ai suoi improvvisi impegni istituzionali, la sinistra avrebbe mancato un importante appuntamento con la città.

Durante la discussione poi si è sentito di tutto da parte della maggioranza. Da parte nostra, invece, non accettiamo l’idea che Pisapia e la sinistra continuano ad insinuare scaricando il barile sulla società cattiva che “produce” disperati, sulla crisi che genera reazioni violente e scomposte o sui cittadini che hanno paura di chiamare tempestivamente le forze dell’ordine e non evitano ulteriori aggressioni. Perché questo, purtroppo, è stato detto. A Pisapia non chiediamo letture sociologiche, ma risposte politiche e amministrative ad un’esigenza diffusa. E che fino ad ora sono mancate. Noi ci abbiamo provato, con una mozione unitaria dell’opposizione. Che ovviamente è stata bocciata.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: