CATEGORIE NEWS

Bando luoghi di culto: aree già con nomi e cognomi dei destinatari

Foto tratta da milano.repubblica.it(OMNIMILANO) Milano, 07 OTT – “Altro che generici luoghi di culto”, dichiara il consigliere comunale, il popolare Matteo Forte, “le aree individuate dalla Giunta sembrano già avere destinatari con nomi e cognomi. E tutti sono musulmani. Infatti via Marignano è a pochi isolati dal centro islamico di via Quaranta, che se non altro ha il merito di non aderire al Caim. Le altre due vie, invece, fanno proprio riferimento a questa controversa realtà. Via Esterle si trova a ridosso di via Padova, dove una comunità moderata è stata lacerata da fondamentalisti che ne hanno preso il controllo con la gestione della moschea di Cascina Gobba, a sua volta affiliata al Caim. Infine, via Sant’ Elia è esattamente corrispondente alla richiesta avanzata a suo tempo proprio dal Caim che, per quell’ area, ha  realizzato un progetto che, da quel che si sa, potrebbe essere finanziato dal Qatar. Si tratta di in paese che si è inimicato tutti gli altri del Golfo, perché l’ unico che riconosce e sostiene ancora i Fratelli musulmani“. Conclude Forte: “Davvero un bel biglietto da visita per Expo“.

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: