CATEGORIE NEWS

Editto di Milano: storico incontro a Palazzo Reale

Un momento alto di riflessione, non solo per Milano. Questo è stata la Lectio Magistralis del Cardinal Scola e di Sua Beatitudine Bartolomeo I, Patriarca di Costantinopoli, avvenuta ieri nel tardo pomeriggio a Palazzo Reale.

La sottolineatura di entrambe le autorità religiose del significativo contributo della fede alla vita civile e ad una visione dell’uomo come essere strutturalmente relazionale, e mai isolato e chiuso in sé stesso, è il contrario dell’ostentazione identitaria che prelude al conflitto. È un richiamo potente alla laicità positiva quello uscito ieri sera dalla celebrazione dei 1700 anni dall’Editto di Costantino. Un richiamo al tempo stesso cosciente che gli europei contemporanei non escono dalle guerre di religione, ma dalla pretesa totalitaria delle ideologie del Novecento di determinare e guidare ogni aspetto della vita degli uomini.

Scola e Batrolomeo I ricordano a noi politici che la libertà religiosa esige innanzitutto che chi governa e amministra eserciti le proprie funzioni per competenza e limitato dal diritto, riconoscendo che la vita dell’uomo, delle formazioni sociali, delle fedi e delle culture precede e supera qualunque forma di potere. E non chiede di essere gestita

Condividi articolo:

Potrebbe interessarti anche: